Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2018

Salvatore Quasimodo e Roccalumera

Salvatore Quasimodo e Roccalumera. Io non ho che te cuore della mia razza di Carlo e Federico Mastroeni edito da di nicolò edizioni è un libro ricco di documentazione fotografica e testimonianze che ha come obiettivo dichiarato quello di ricostruire in modo particolareggiato il contesto familiare in cui Quasimodo è nato ed è vissuto durante gli anni della giovinezza. Se è vero, infatti, che Salvatore Quasimodo è nato a Modica, è altrettanto vero che la famiglia paterna era di Roccalumera e al paese del messinese i Quasimodo erano legati, tanto è vero che, ormai pensionato delle Ferrovie, il padre Gaetano scelse di vivere lì gli ultimi anni della sua vita.
Roccalumera, quindi, nel volume scritto dai Mastroeni e curato da Danilo Ruocco in collaborazione con Alessandro Quasimodo, diviene il polo di attrazione attorno al quale ruota la vicenda biografica dell’intera famiglia Quasimodo. Una famiglia che fu costretta a continui spostamenti a causa del lavoro di ferroviere del padre del poeta. …

Il Museo Casa natale Salvatore Quasimodo di Modica

Salvatore Quasimodo è nato a Modica nel 1901. Qui, in via Posterla n. 84, è possibile visitare il Museo Casa natale Salvatore Quasimodo in cui sono custoditi oggetti appartenuti al Premio Nobel per la Letteratura.

In particolare, in una stanza c’è la prima scrivania che Quasimodo usò nel suo studio di Milano, assieme ad altri arredi appartenuti al poeta, alla penna stilografica e alla macchina per scrivere. Vi sono anche una collezione dei suoi volumi (fatta anche di rare edizioni) e diverse foto del poeta e dalla sua famiglia. Qui il visitatore può anche ascoltare alcune poesie recitate direttamente da Quasimodo. 

Un’altra stanza, invece, riproduce una tipica camera da letto degli inizi del Novecento (armadio a parte che, invece, è di epoca più tarda).
Tra le due camere, ce n'è una terza “multimediale” in cui si è possibile assistere alla cerimonia del Premio Nobel.
Completa il Museo una piccola sala di lettura in cui il visitatore può sfogliare i libri di e su Quasimodo.
Un Museo che no…

1959 Salvatore Quasimodo vince il Premio Nobel

A quasi 60 dal conferimento del Premio Nobel per la Letteratura (1959), il saggista Danilo Ruocco ha ricostruito le reazioni contrastanti che si verificarono in Italia all'annuncio che il poeta siciliano si era aggiudicato l'ambito riconoscimento. Se, infatti, vi fu chi si congratulò con il premiato, vi fu anche chi, invece, fu roso dall'invidia. 
Di seguito si pubblica il testo del saggio 1959 Salvatore Quasimodo vince il Premio Nobel di Danilo Ruocco.