Quasimodo e Modica


La targa errata sulla casa natale
di Quasimodo*

Il rapporto tra Salvatore Quasimodo e Modica, sua città natale, non è stato lineare.
Il poeta nacque a Modica il 20 agosto 1901, ma, divenuto celebre, preferì dichiararsi nativo di Siracusa, città della Magna Grecia e, probabilmente, per tale motivo sentita da Quasimodo più vicina al proprio mondo poetico.
A non legare il poeta alla città natale, inoltre, va aggiunto il fatto che Quasimodo, per esigenze lavorative del padre, trascorse l’infanzia a Roccalumera, restando perciò maggiormente vicino sentimentalmente a quest’ultima località, piuttosto che a Modica.
Da parte sua, forse offesa (comprensibilmente) dallo sgarbo fatto dal poeta dichiaratosi siracusano, la città di Modica ha faticato a riconoscere il Premio Nobel per la Letteratura come uno dei suoi figli illustri.
A 110 anni dalla nascita, però, pare che, finalmente, la situazione si stia risolvendo.
Un segnale indiretto può venire dall’intitolazione al poeta del ristorante interno al Modica Palace Hotel, inaugurato il 6 agosto scorso alla presenza di Alessandro Quasimodo che vi ha eseguito il recital Da tempo ti devo parole d’amore. Omaggio alla Sicilia.

La targa che ha sostituito quella errata*
Ma la ritrovata sintonia tra Quasimodo e la città (in cui è visitabile la casa natale del poeta) verrà sugellata quando il promesso trasferimento a Modica dell'Archivio permanente sul poeta di proprietà della Regione Sicilia sarà realtà. L’Archivio verrà ospitato al Palazzo della Cultura.

______________

Fonte: Federica Molè, Un secolo dopo Modica ritrova il suo Quasimodo, "La Repubblica", 20 agosto 2011.
______________


* Sulla casa natale del poeta, fino al 1996, era stata apposta una targa che erroneamente voleva Quasimodo "Premio Nobel per la poesia" al posto del corretto "Premio Nobel per la Letteratura".
Published with Blogger-droid v1.7.4