Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2017

Il poeta è un irregolare

Giuseppe Liuccio in Quasimodo amalfitano, edito da Nicolodi nel 2002, ricorda le presenze ad Amalfi del Premio Nobel. Le memorie di Liuccio sono state assai bene sintetizzate da Vito Pinto nel suo Viaggio inverso di cui si è già scritto.
Vale, ora, la pena porre l’attenzione su alcune frasi dette da Quasimodo durante il soggiorno amalfitano o come confidenze a Liuccio stesso, o come dichiarazioni pubbliche. Affermazioni che, apparentemente, potrebbero sembrare contenutisticamente assai lontane tra loro, ma che, in realtà, danno un ritratto fedele del Quasimodo uomo.  Di come lui si percepisse come maschio e come poeta.