Ritrovato il busto di Quasimodo realizzato da Messina

Il busto in bronzo di Salvatore Quasimodo fu acquistato dal Comune di Modica dopo la morte dello scultore Francesco Messina (1900 - 1995), pare per una cifra oscillante tra i 20 e i 30 milioni di lire.
Una decina di anni fa il busto "scomparve" e se ne perse perfino memoria.

Alessandro Buscemi e l'ex onorevole Nicola Bono a metà mese hanno chiesto pubblicamente conto del busto con una lettera aperta indirizzata all'Amministrazione modicana.

La prima risposta data dagli amministratori si limitava a prendere atto della scomparsa dell'opera e ha generato un nuovo intervento pubblico da parte di Buscemi e Bono che non erano affatto soddisfatti dalla risposta ricevuta. 

Dopo la nuova richiesta sotto forma di lettera pubblica al Sindaco di Modica, evidentemente la ricerca del busto è stata intensificata, tanto che, ieri, il busto è stato ritrovato. 
Pare fosse custodito in uno scatolone riposto in un deposito.

Ora che il busto è ritornato alla luce, si spera possa, al più presto, essere collocato in un luogo appropriato, in modo da poter essere fruito dai cittadini e dai turisti.

Nelle foto il busto ritrovato