Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2013

Il falso e vero verde - Scheda

Titolo: Il falso e vero verde. Con un discorso sulla poesia Editore: Mondadori Collana: “Lo Specchio”. I poeti del nostro tempo Anno: 1956 Città: Milano Pagine: 94 Formato: 13X19 Indice: IL FALSO E VERO VERDE Le morte chitarre Nemica della morte Il falso e vero verde In una città lontana DALLA SICILIA Che lunga notte Al di là delle onde delle colline Vicino a una torre saracena, per il fratello morto Tempio di Zeus ad Agrigento QUANDO CADDERO GLI ALBERI E LE MURA Laude (29 aprile 1945) Ai quindici di piazzale Loreto Auschwitz Ai fratelli Cervi, alla loro Italia EPIGRAMMI A un poeta nemico Dalla rete dell'oro DA SÁNDO…

La pagella di Salvatore Quasimodo

Pagella dell'Esame di Licenza dalla Sezione Fisica Matematica dell'Istituto Jaci di Messina, Anno Scolastico 1918-19.

La famiglia di Salvatore Quasimodo

Visualizza la Schedacon i membri della famiglia allargata di Salvatore Quasimodo.

Atto di Battesimo di Salvatore Quasimodo

Nell'atto di battesimo si legge: 11 settembre 1901: Quasimodo Salvatore Giuseppe Virginio Francesco di Gaetano e di Ragusa Clotilde. Patrino (sic) Sturiale Giuseppe - Matrina  (sic) Quasimodo Francesca - Levatrice Mazzullo Carmela.
Sotto la data del battesimo è leggibile una nota che rimanda al contratto di matrimonio con Cumani Clementina 6-11-1948 <celebrato nella chiesa di> S. Marco - Milano.
L'atto è presente nel registro dei "Battesimi amministrati dal Reverendissimo Canonico Francesco Maria di Francia per espressa delegazione di Sua Eccellenza Monsignor Letterio D'Arrigo Ramondini Arcivescovo di Messina nella chiesa delle Anime del Purgatorio alla Marina di Roccalumera e altrove [...]".
Quasimodo fu battezzato a Sciglio, frazione di Roccalumera, lo stesso giorno di suo cugino Giuseppe Fedelfranco Sturiale, figlio di Giuseppe Sturiale e Francesca Quasimodo, sorella di Gaetano (padre di Salvatore). Gaetano ne fu il padrino e sua moglie Clotilde Ragusa madri…